Menu

user_mobilelogo

Il progetto bocia del coro BAT

Cinque associazioni che si impegnano per i bambini. Cinque motivi per rendere concreto l’impegno del coro BAT nel segno di un migliore futuro per tutti, a partire dei più piccoli.

È un movimento che offre ai giovani esperienze formative di lavoro rivolte ai poveri. La strada della gratuità, lo spirito di gruppo sviluppano la sensibilità ai problemi dei più poveri per apprendere l’amore per le persone. Volontari lavorano per oltre 40 comunità in pulizie pubbliche, raccolte rottami per alimentare missioni in Perù, Ecuador, Brasile, Bolivia. OMG promuove l’idea che col lavoro, i ragazzi possono scoprire valori quali: • la fatica • il dare via gratis • la coerenza tra le parole e la vita • spirito di gruppo • l’attenzione ai problemi altrui • la capillarità tra i gruppi


Più informazioni

Le suore carmelitane operano in Brasile dal 1977, anno in cui vi giungono su richiesta di Marcello Candia, l’industriale che costruì un ospedale per i lebbrosi. A Macapà sono impegnate nel servizio ai poveri e ai malati, e distribuiscono a molte famiglie alimenti, medicinali, materiale scolastico e altri generi di prima necessità. Nelle favelas di Belo Horizonte i bambini ricevono cibo e istruzione. Vi sono anche laboratori di canto, sport, teatro e artigianato. A Brumadinho le suore sono attive nell’animazione pastorale e hanno una scuola dell’infanzia.


Più informazioni

Speranza Oltre Le Encefalopatie nasce nel 2006, una cooperativa che opera per rispondere alle esigenze di bambini affetti da encefalopatie complesse e disturbi dello spettro autistico e cerca vie di cura che consentano ai bimbi di vivere in condizioni maggiormente dignitose. Dà aiuto alle famiglie che affrontano il faticoso cammino della disabilità, crea momenti di incontro e di gioco, organizza corsi di formazione per disporre di personale competente per le terapie domiciliari, informa su cure, terapie, legislazione, possibilità.


Più informazioni

È luogo di accoglienza ed educazione. I bambini orfani e di strada di Dar es Salaam e della Tanzania hanno la possibilità di crescere senza che siano sradicati dalla propria cultura e dalle tradizioni. Padre Fulgenzio realizza un villaggio dove crescere come in una grande famiglia. Un programma da tre anni in su senza barriere fisiche, culturali e religiose. I ragazzi possono studiare fino al conseguimento della laurea o aderire a uno dei progetti di sviluppo e auto-sussistenza o intraprendere una professione all’esterno.


Più informazioni

L’Associazione Genitori ed Utenti Audiovestibologia Varese, nasce nel 1997 e segue un cammino che la vede, oggi, come un’associazione socio-sanitaria che ha come finalità l’assistenza di soggetti audiolesi, in particolare i bambini che recuperando l’udito realizzano un normale processo di apprendimento. È organizzata per assumere personale da affiancare a quello ospedaliero, supporta in modo concreto l’attività assistenziale con la finalità primaria di sviluppare e realizzare progetti di ricerca nel campo della sordità e della patologia vestibolare.


Più informazioni